Quando il problema si localizza anche ai bronchi

Asma

Quando il problema si localizza anche ai bronchi

L’asma rientra tra le manifestazioni più tardive dell’atopia e consegue alla sensibilizzazione adallergeni inalanti di tipo “domestico” (acari, animali”) o “outdoor” (pollini).
L’ allergia agli acaridella polvere rappresenta nel bambino uno dei fattori di rischio più importanteper lo sviluppo di asma.

Il livello di esposizione ai Dermatophagoides (gli acari) nei primi mesi e anni di vita èfondamentale per la successiva sensibilizzazione.
Le manifestazioni cliniche dell’allergia alimentare sembrano influire anche sullaprogressione verso l’asma.
Costituiscono fattori di rischio per la progressione da dermatite atopica ad asma:

-Familiarità per atopia (in particolare per dermatite atopica e asma)
-Presenza di IgE specifiche per alimenti in soggetti di età inferiore ai 36 mesi oppure IgEelevate (>30 KU/L) nei primi 2 anni di vita oppure IgE specifiche per inalanti (specialmenteacari e graminacee).
-Dermatite atopica grave oppure insorta entro i due anni di vita
-Fumo in gravidanza

Nei soggetti affetti da dermatite atopica l’asma è tendenzialmente più grave ed ha unesordio più precoce.
E’ però importante sottolineare che la dermatite atopica non costituisce un fattore dirischio di per sé, bensì lo diventa in quei casi in cui le IgE totali (PRIST) sono elevate o sonopresenti IgE specifiche nei confronti di determinati allergeni (RAST positivo)
spacer Quando il problema si localizza anche ai bronchi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*